I 3 Teoremi sulla vita dell’expat

expat-life-model-of-a-woman-standing-on-a-globe

Il viaggio in Mozambico raccontato qualche puntata fa ha ancora un angolo da svelare nel suo paragone con Saudi. Se, come avevamo visto, l’Hakuna Matata batte anche l’Inshallah piu’ sfegatato, la community degli expat vive secondo i suoi canoni internazionali, comuni anche nella zona di Maputo.

La vita dei lavoratori all’estero, infatti, si regge su tre fondamentali teoremi validi ovunque, almeno stando a quanto appreso dalla nostra seppur limitata esperienza:

Teorema 1 : piu’ il paese e’ degradato, piu’ l’abitazione sara’ di lusso

Per attirare il lavoratore in tutti gli angoli del pianeta, anche quelli piu remoti o impolverati, bisogna offrire un certo livello di comfort. Piu’ scassata la citta’ in cui si vive, piu’ il parquet dovra’ essere lucente, piu’ spettacolare la vista dalla casa, piu’ grande il salotto, piu’ ampia la parabola per ricevere canali in giro per il mondo.

Unico reminder: ricordarsi che tutto cio’ sparira’ una volta tornati in Italia, o in un paese normale che non richiede una fortezza dorata.

Teorema 2: le cose vietate sono quelle piu’ ambite

Se in KSA l’assenza di alcol rende tutti dipendenti da esso, in Mozambico abbiamo assistito a scene di autentica gioia alla scoperta di un salame nascosto con cura nel fondo del frigorifero del nostro gentilissimo padrone di casa. Entrati di notte come ladri incappucciati insieme ad altri amici, abbiamo pasteggiato a base di cracker e fettazze del suddetto insaccato sentendoci in paradiso. Per la cronaca: in Mozambico e’ vietatissimo importare qualsiasi prodotto alimentare per uso proprio.

Teorema 3: le feste si fanno sempre nelle case piu’ grandi

L’onere/onore di essere l’epicentro delle feste e’ sempre il proprietario di un luogo privato, seppur la mancanza di luogi dove far festa rimanga un’esclusiva della sola Saudi. A volte, infatti, rintanarsi in un luogo tra expat, parlando delle cose che ci accumunano, rende l’evento piu’ esclusivo.

Tra i temi che verranno discussi nella serata, selezionare a caso uno dei seguenti:

  • nostalgia di casa
  • tradizioni e festivita’ da rispettare ovunque si e’
  • lamentele varie sulla scarsa freschezza del cibo importato
  • stranezze comportamentali dei colleghi locali
  • paragoni tra vite di expat in paesi diversi, in cui il paese in cui si vive attualmente ne esce sempre sconfitto

Per gli expat sintonizzati su altre frequenze geografiche: ci abbiamo preso? Commenti sui tre teoremi dell’expat apprezzati come sempre!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...