Bilancio di tre anni di Arabia: sogni di Rock & Roll


E siamo arrivati a tre. Dal 18 settembre 2013 ad oggi, la mia residenza e’ stata qui, tra palme, dune, moschee, palazzoni, ruderi di palazzoni, centri commerciali e villette circondate da carpet grass.

Come si e’ soliti dire in queste circostanze, molte cose sono cambiate: lontani sono i tempi in cui ero alla ricerca di una routine, di un’identita’ lavorativa e dei documenti rimanenti per ricongiungermi con Valentina.

Basta pero’ abituarsi un momento e l’Arabia ti sa dare tutto cio’: una routine quotidiana molto stabile, che fa bene alla salute (meno bene al cervello secondo i cultori del dinamismo cerebrale); un’identita’ lavorativa ben definita, in cui bisogna crearsi un set di competenze distintive e riconoscibili; ed infine i documenti, tonnellate di documenti, che noi Italiani siamo ben capaci di digerire e processare con la dovuta agilita’. Al singolo individuo tocca il compito di non farsi bastare tutto cio’, continuando ad investire in se stessi e progettando il proprio futuro, per forza di cose lontano da qua. Sapendo che la vita in Saudi e’ un po’ come quella di una rock band: prima o poi il successo e l’agio passano, il compito principale e’ non darli per scontati.

E come il vento settembrino in Saudi porta sabbia e il sollievo del rinfresco, cosi’ la stessa brezza porta nel blog il bilancio di un altro anno in Arabia:

  • 45 – i dollari guadagnati in un anno mantenendo il mio patto settimanale di attivita’ sportiva, a scelta tra 30 minuti in palestra, 10.000 passi camminati o 30 minuti di attivita’ fisica (maggiori dettagli: http://www.pactapp.com/).
  • Migliaia – le capsule di caffe’ Nespresso compatibile importate dell’Italia (si sa, gli italiani bevono tanto caffe’).
  • 90.000 – le miglie guadagnate , esclusivamente con voli Qatar Airways & partner
  • Decine – le promesse di upgrade alla business class, rigorosamente in aeroporti italiani
  • 2 – i free upgrade ottenuti in business class. Rigorosamente in aeroporti non italiani.
  • 3 – le coppie di amici che hanno lasciato Saudi nell’ultimo anno (in direzione Irlanda, UAE e Danimarca). Nuove mete da visitare nelle prossime vacanze.
  • 5.800 – le pagine studiate per preparare l’esame di Chartered Financial Analyst (CFA) nelle pause pranzo e nei weekend.
  • ~4000 – i litri di carburante consumati nell’ultimo anno guidando in giro per la penisola araba. In pratica il consumo di un Boing 747 per un volo Milano-Parigi.
  • 52 – i post scritti da me e Valentina nell’ultimo anno. Ogni venerdi, puntuali!
Annunci

2 pensieri su “Bilancio di tre anni di Arabia: sogni di Rock & Roll

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...