Che cosa NON e’ Saudi

Slide1.jpg

Percezione e realta’ spesso vivono su pianeti distanti. Alzi la mano chi basando le proprie opinioni su quanto visto/letto/sentito su un posto sia poi rimasto sorpreso una volta arrivatoci. Spesso il problema risiede nella facilita’ con cui si estende all’intero paese il significato di una notizia di valore locale.

Faccio un esempio: un autunno di qualche anno fa ci fu un problema allagamento in Lombardia, dove ho vissuto prima di partire per Saudi, e mi ritrovai a ricevere una telefonata preoccupatissima di un amico che mi chiedeva se stessi galleggiando in mezzo ai rottami della mia casa allagata dalle piene impetuose. Ovviamente non stava avvenendo niente di tutto cio’.

Saudi ovviamente non e’ da meno, anzi. Addirittura le percezioni del mondo esterno nei confronti dell’Arabia sono di due poli completamente opposti:

  • C’e’ la Saudi scambiata per gli Emirati, dove scorrono valli con fiumi d’oro, palazzi imperiali, auto ruggenti e sfarzo un po’ messo a caso
  • E poi c’e’ la Saudi modalita’ Afghanistan, dove i talebani dominano lande desolate secche e senza vita facendo rispettare in modo radicale la legge coranica utilizzando strumenti non convenzionali.

Chi legge i nostri post sa bene che Saudi non e’ ne’ l’una ne’ l’altra: e’ un paese complesso, spesso non facile in cui vivere (soprattutto per alcune categorie), dove esistono grandi contraddizioni ma anche opportunita’ e alti standard di vita.

Qui sotto un piccolo elenco, come sempre non esaustivo, di che cosa NON sia l’Arabia Saudita:

  • nonostante sia un’economia emergente, quindi in forte trasformazione economica, non presenta la classica percezione di economia povera: non ci sono ne’ fili della luce in giro per le citta’, ne’ strade superscassate dove girano Fiat Duna degli anni ’80.
  • il sistema elettrico (nonostante sia l’apoteosi degli sprechi) e’ affidabile: non ci sono black-out, ne’ interruzioni programmate di elettricita’, ne’ altro che possa impedire ad un condizionatore delle dimensioni di una Jeep di funzionare ininterrottamente 24 ore al giorno. Su quanto greggio si bruci per mantenere in piedi il sistema, questa e’ un’altra storia
  • la mobilita’ all’interno del paese non e’ limitata in alcun modo. Certo, ci sono alcune zone dove e’ meglio non andare (come in qualsiasi altro posto al mondo), ma muniti di un mezzo solido si puo’ guidare ovunque, e non esistono dei “padroni locali” che precludono l’accesso ad alcune zone
  • non e’ anche come uno si immagina Dubai: ci sono alcune zone moderne, dove palazzi piu’ o meno eleganti si ergono verso il cielo, ma niente di cosi’ ammiccante, moderno e luccicante come gli Emirati, ne’ il Qatar, ne’ pure il Bahrain.
  • non ci sono ristoranti gourmet di altissima classe (le buone scelte rimangono le solite due o tre), ma si possono facilmente trovare tutte le catene internazionali (da Pizza Hut a KFC etc..). La qualita’, tuttavia, a volte e’ drasticamente inferiore agli standard.

Ne’ Dubai, ne’ Kabul, ne’ tantomeno Italia: ogni paese ha il suo abito, e l’Arabia non e’ certo da meno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...