Ode al cammello

Dici deserto e pensi cammello: è un’associazione immediata. In effetti, il cammello in Arabia fa da contorno alle strade sabbiose quanto le mucche o le pecore quando si va in montagna. Per la precisione, si tratta di dromedari: hanno tutti una sola gobba ma vengono chiamati “camels” –  in inglese, tecnicamente, “arabian camel”, non a caso – quindi per abitudine lo chiamiamo così anche noi.12742704_897328283698970_4880183284520803610_n

Il color cammello, nell’immaginario, è composto da una palette di sfumature di beige/marrone più o meno intenso, ma le strade Saudite ci hanno insegnato che il colore del suo manto è ben più sorprendente: se ne vedono anche di bianchi e neri. Pascolano solitamente in gruppo, accompagnati da un pastore che li supervisiona su moderni mezzi semoventi – ovvero, dei suv, solitamente delle Toyota Land Cruiser, le auto che meglio performano sulla sabbia.12631512_888310984600700_7080773695100096846_n

Ormai non fanno più caso al rumore delle macchine che sfrecciano sulle autostrade, ma forse dovrebbero: rappresentano un pericolo per se stessi ed i guidatori quando attraversano impavidi, e non è raro trovarli senza vita sul ciglio della strada. Ma non va sempre meglio allo sfortunato autista che, del resto, si scontra con un quadrupede alto circa 2 metri e pesante oltre 500 kg: per questo motivo, alcune strade sono recintate.angry camel_tom kerr

Il cammello ha solitamente un caratterino non facile e riottoso, ma d’altra parte ha caratteristiche talmente uniche che gli si perdona questa verve da prima donna. Può resistere alla sete per 8 giorni, può contenere un ettolitro d’acqua nella sua gobba (e lo beve in 10 minuti!) ed ha un sistema di regolazione della temperatura corporea che è un capolavoro di ingegneria. Si addensa il plasma, ha una pelle che non lascia traspirare i liquidi, sopporta un aumento della temperatura corporea fino a 7 gradi senza risentirne nella riserva d’acqua, limita al massimo l’espulsione dei liquidi organici e, se non bastasse, può metabolizzare il grasso della gobba per produrre idrogeno che, con l’ossigeno dell’aria, crea altra acqua – 1 litro per ogni chilo di lipidi: insomma, sto cammello spacca!

Camels ridden by robot jockeys compete during a weekly camel race at the Kuwait Camel Racing club in Kebd

Un’altra delle caratteristiche sorprendenti di questo animale è la velocità: può raggiungere i 20 km orari, e percorrere anche 150 km al giorno! Per questa sua indole da maratoneta viene impiegato nelle corse a scopo ludico: sono molte diffuse in tutti i Paesi Arabi, e i cammelli che vi partecipano sono solitamente i più pregiati. Un cammello super star, vincente e in forma, può arrivare a costare un milione di dollari. Ma non fate i salti di gioia: non li scambiano con mogli indesiderate – lo dico per esperienza 😉91upukbilRL._SL1500_

Da secoli il cammello rappresenta fonte di sostentamento per le popolazioni di beduini: oltre che per la loro capacita di trasportare pesi rilevanti in clima desertici, è da sempre utilizzato anche per la carne, la pelle, lo sterco (utilizzato come combustibile) e il latte, che recentemente è stato rivalutato per le sue proprietà. Pare che sia più nutriente e digeribile di quello vaccino, povero e di grassi  ed elisir di lunga vita, oltre che un toccasana per la pelle. Insomma, dire deserto (saudita) e pensare cammello è più che giustificato: in arabo, i sinonimi per indicare l’animale sono addirittura 160.

Annunci

5 thoughts on “Ode al cammello

  1. C’è pure una minifattoria alle falde dell’Etna, con due cammelle e un cammello che si sta preparando alla produzione in grande stile (???) di latte di cammella, cioccolata, prodotti di cosmesi ecc. La risata comunque è davvero inquietante. Ah, pure questi sono dromedari ( arabian camel).

  2. Pingback: Aliti di wind of change in KSA | Life on oil field

  3. Pingback: Fauna del deserto parte III | Life on oil field

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...