Golden Boy si nasce


Questa e’ la storia di due coetanei, nati intorno alla meta’ degli anni ’80, uno in Italia e l’altro in Arabia Saudita. Il caso vuole che i loro nomi inizino entrambi con la M, ma le similitudini finiscono qui.

L’emme italiano vive nella provincia di Milano, da una famiglia normale: vive, studia, si fidanza, si laurea.

Anche l’emme saudita vive, studia, qualcuno gli dice chi dovra’ sposare, si laurea alla triennale in legge alla King Saud University di Riad.

L’emme italiano durante l’universita’ si divide tra studio, ripetizioni ai ragazzi delle superiori, lavoro in un multisala e nel laboratorio di informatica dell’universita’. Di solito tra universita’ e lavori vari e’ impegnato circa 90 ore alla settimana, Natale e Capodanno compresi.

L’emme saudita durante l’universita’ diventa consigliere speciale del padre, poi segretario generale del consiglio per la competitivita’ di Riad, poi accumula un’altra manciata di cariche che manco so tradurre.

L’emme italiano entra nel mondo del lavoro dopo aver vinto una borsa di studio per un master post-laurea. Le passioni nell’ordine sono: petrolio, energia e petrolio. Chiaramente va a finire che lavora nel mondo del petrolio.

L’emme saudita entra nel mondo del lavoro quando quelli che vengono prima di lui decedono, oppure hanno superato gli ottanta anni. Le passioni nell’ordine sono: il Risiko, il Monopoli, la geografia. Anche lui si ritaglia un posto in base alle sue passioni.

L’emme italiano, durante i suoi anni di lavoro in Italia, verra’ definito da amici e colleghi: uno bello sveglio, bimbominkia, quello che va in vacanza col capo, bimbetto, panito economista.

L’emme saudita durante i suoi anni di lavoro in KSA verra’ definito: consigliere, segretario, capo di gabinetto, ministro.

L’emme italiano decide di lasciare il suo paese quando alla moglie non viene rinnovato il contratto in scadenza.

L’emme saudita decide di lasciare il suo paese quando deve incontrare un capo dello stato a scelta tra i seguenti: Egitto, Russia, Francia, Stati Uniti.

L’emme italiano avrete capito di chi si tratta.

L’emme saudita, pure lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...