Sua maesta’ il deserto – Parte IV

Puntate precedenti:

Dalla frequenza dei post, emerge con chiarezza che ci stiamo prendendo gusto ad esplorare il deserto: dopotutto, la stagione aiuta e le cose da fare nel deserto sono ancora tante.

Come direbbero gli strateghi aziendali, stiamo usando uno staged development alla conquista del deserto: prima l’abbiamo visto da lontano, poi ci siamo andati in totale sicurezza con degli esperti del campo (in Qatar), poi ci abbiamo volato sopra.. Dopo tanto girovagare per conto terzi, finalmente stavolta le ruote a poggiare sulla sabbia appartenevano al mio mezzo corazzato: dopo tutto, che cosa l’ho comprato a fare se poi non lo utilizzo per sgommare tra le dune?

Il pretesto per ritornare del deserto era visitare uno dei 6 luoghi sulla faccia della Terra dove poter trovare delle autentiche e bellissime rarita’: le rose del deserto.

5149desert_rose

Per trovare queste rocce di sabbia e minerali cristallizzati, i trucchi sono tre: (1) aggregarsi ad una carovana di colleghi esperti; (2) dotarsi di pale, rastrelli, unghie affilate, (3) scavare fino alla morte.

Il viaggio della carovana, in realta’, si e’ rilevato piu’ semplice del previsto: la strada e’ un comodo nastro di asfalto, non lontano dal nostro camp, che ad un certo punto sparisce sommerso dalla sofficita’ della sabbia. Per affrontarla non occorre essere dei piloti provetti, ma solo avere quattro ruote motrici ed essere pronti a veder sbandare il proprio veicolo indipendentente da come giriamo il volante. Superata questa prova con brusche sterzate e urlacci da ganassa, si arriva in un posto che presenta le caratteristiche giuste: elevata salinita’, prossimita’ alla “tavola d’acqua” (lo strato di acqua che a volte emerge in superficie a formare le oasi), compattezza della sabbia. A questo punto, inizia la pesca sportiva di rose del deserto.

IMG_0859

Ecco un piccolo manuale per avere la totale certezza di tornare a casa con un lauto bottino:

  • Scavare fino alla morte. Avere il tempismo giusto di farsi sostituire da un nuovo volontario poco prima del decesso.
  • Le rose migliori si trovano nella zona di sabbia bagnata, a circa 1 metro e mezzo di profondita’: in pratica e’ come stare nel bagnasciuga del mare, a piedi nudi, chini con le mani cercando nella sabbia le rocce piu’ compatte. Il tutto dentro una buca, con una pala in mano, e slavine di sabbia che dall’alto franano sulla testa.
  • Trovata la rosa urlare: “Trovata la rosa!”. Allungare il sasso verso l’alto, qualcuno lo raccogliera’ dicendo: “Vabbe’ questo fa schifo, mettiamolo nella pila delle rose meno belle”
  • Incaricare la moglie di esplorare i detriti delle buche scavate in precedenza, vi trovara’ le migliori rose del deserto della giornata senza fatica alcuna.

Seguendo fedelmente il manuale, il risultato potrebbe essere il seguente: 86 splendide (e meno splendide) rose trovate in un paio di ore di escavazioni. E c’e’ anche un collega che ha trovato una rosa  di mezzo metro di diametro del peso di 50 Kg!

IMG_0867

Annunci

4 pensieri su “Sua maesta’ il deserto – Parte IV

  1. Silvana

    Avresti dovuto abbandonare la consorte a ravanare nelle altrui buche per tornare a riprenderla SOLO nel caso fosse riuscita a trovare una rosa più grande di quella del collega , un nuovo giacimento a scelta petrolio o gas o, in alternativa, le fondamenta del palazzo della regina di Saba.

  2. Pingback: Sua maesta’ il deserto – Parte V | Life on oil field

  3. Pingback: Sua maestà il deserto – parte VI | Life on oil field

  4. Pingback: Sua maestà il deserto – parte VII | Life on oil field

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...