La dieta medioterranea

Spaghetti Middle East

D’estate si parla sempre di diete che come unico risultato fanno riemergere i soliti maghi del niente. Premettendo che la mia filosofia di vita e’ lavorare piu dal lato delle uscite (si legga: massimizzare l’esercizio fisico) che delle entrate, val la pena capire come funzionano le cose qui nel Regno Magico.

Sul lato delle uscite me la cavo con poche righe: tutto dipende esclusivamente dalla forza di volonta’ del singolo, di certo gli strumenti non mancano. All’interno del camp si trova ogni genere di sport con un fattore in piu’: la variabile tempo e’ irrilevante, dato che non piove mai (in 11 mesi, stando abbondanti, ho contato circa 10 giorni di pioggia – il 3% del totale). Per i tre mesi caldissimi piscina, mare e luoghi chiusi sono sufficienti, mentre il resto dell’anno si puo’ vivere all’aperto. Vi piace uno sport? Qui lo trovate – tennis, pallavolo, calcio, windsurf.. you name it.

Sul lato delle entrate la situazione e’ piu’ complessa: vi abbiamo piu’ volte raccontato come la cultura culinaria sia stata importata paro-paro dagli States, in termini di qualita’ (qui) e di quantita’ (qui). La domanda a cui vorrei rispondere oggi e’ un’altra: e’ possibile mangiare sano in Saudi? Purtroppo la conclusione cui sono giunto e’ un desolante “nonostante tutto, no”.

Partiamo da un vantaggio non indifferente: non poter bere alcolici significa evitare le calorie associate a birre, vini, grappe; e – credetemi – e’ un fattore da non sottovalutare. Certo, uno puo’ annaffiarsi di tutte le bevande gasate del mondo (e di certo qui non mancano, mai provato l’aranciata Mirinda?), ma in parallelo esistono dei succhi di frutta eccellenti: dal melograno (uno dei miei preferiti), al kiwi-e-limone, dall’ottima limonata con la menta (il vero marchio di fabbrica della zona) fino al piu’ oscuro frutta mista (non ho ancora riconosciuto tutti i gusti presentati nell’etichetta).

Juices

Un altro aspetto positivo: il pane e’ quello azzimo che conosciamo, non ingrassa cosi’ come il nostro e se ne mangia meno.

Il problema e’ che la lista finisce qui: tra i cibi tipici, dominati dalla cucina libanese, l’hummus e’ un’ottima crema a base di ceci eccellente come antipasto ma ricca in calorie; il pollo grigliato e’ saporito e ben speziato ma poi accompagnato con mezzo chilo di riso; dei succulenti datteri grondanti zuccheri vogliamo parlarne? Meglio di no. Anche le insalatone miste sono tutto fuorche’ salutari foglie verdi: la parola e’ di solito associata a pasta, tonno, bruschette (!), salse di melanzane varie.

hummus

dates

Rifugiarsi in corner con la nostra cucina domestica e’ spesso l’unica soluzione: il successo del basilico coltivato nel giardino di casa ci ha permesso di vivere di rendita di pesto per diversi mesi e, presa a piccole dosi, una bella pasta salva sempre la panza. Farsi una grigliata ogni tanto non so se e’ salutare, ma dato che manca il maiale e gli insaccati rimane solo pollo marinato e poco altro (ok, forse gli hamburger non sono in cima alla scala del benessere, ma si badi che scegliamo sempre carne magra..!)

Fatto sta che pur volendo fare lo slalom di fast food che neanche Alberto Tomba, alla fine il saldo netto e’ un faticoso pedalare in palestra per mantenere una forma in progressivo miglioramento. Fossimo in Italia (e meno golosi) io e Vale saremmo gia’ dei modelli!

Annunci

4 thoughts on “La dieta medioterranea

  1. In compenso, sono certa che non vi manchi il pesce, che, cucinato con l’abbondanza di spezie tipiche della regione ed accompagnato da legumi e verdure, certo può controbilanciare la dieta ipercalorica simil-americana.
    Buon appetito!

  2. Ciao una curiosità, ma la verdura c’è? Sto leggendo tutto il vs blog xè hanno proposto un lavoro a Riyadh a mio marito. Abbiamo due bimbe piccole e io ci tengo molto alla regola delle 5 porzioni di frutta e verdura, ma temo che li dovrò fare i salti mortali. Ovviamente ho un sacco di domande ma x ora finisco di leggere, poi vi tirerò matti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...