Ma Teo, tu quando lavori?

Complici le foto che pubblico a nastro su Facebook spinto da 1) fotomania congenita, 2) desiderio di tenere aggiornato i parenti tutti o 3) narcisismo (non necessariamente in questo ordine), il titolo riassume il commento più frequente che ho ricevuto di recente. Bè, tenuto conto che ho compiuto un mese di permanenza in KSA e ho lavorato meno di 15 giorni, la domanda è ben riposta!
Il punto è che in queste settimane si sono concentrate alcune delle festività più importanti del calendario saudita che mi hanno dato la possibilità di girare un po’ tra spiagge e Mall sauditi prima, hotel e Mall barheiniti poi. Il precedente post di Valentina ha chiarito che questi giorni di Eid al-Adha (per chi non sapesse di che si tratta può leggere qui) sono stati l’occasione per rivederci entrambi in Medio Oriente, godendoci qualche giorno di relax scaldati dal bel sole arabo.

La Vale vi ha raccontato le sue impressioni sul posto, io proverò a fare una piccola sintesi delle principali differenze tra i due lati del Golfo: quello saudita e quello del Bahrain, cercando di non ricadere nel principale motivo che rende il Bahrain famoso nella zona (ovvero: da un lato si serve alcol e maiale, dall’altro – indovinate quale – tutto ciò è vietato).

1- da un lato si può girare in libertà fotografando le infrastrutture petrolifere che riempiono la parte centrale dell’isola, dall’altro no.
Life on oil
2- da un lato c’è un circuito di formula 1 dove quando dici che abiti vicino a Monza gli si apre il cuore, dall’altro no.

20131020-205730.jpg
3- da un lato c’é un bel parco giochi acquatico, poco frequentato (forse per pudore) dai sauditi, ma assai apprezzato dagli occidentali, dall’altro no.

20131020-205943.jpg
4- da un lato si può provare la temutissima cucina iraniana, dall’altro? Penso proprio di no!

20131020-210109.jpg

Insomma, Bahrain esiste e ha successo proprio perché a pochi Km dal confine offre quelle cose che i Sauditi vorrebbero ma non si trovano. Sostituite Emmenthal, treni in orario e pulizia all’elenco qui sopra: ogni Italia ha la sua Svizzera.

Annunci

2 thoughts on “Ma Teo, tu quando lavori?

  1. Pingback: Episodi di vita vissuta: festona mondana in Bahrain | Life on oil field

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...